Presentazione di “Sebben che siamo donne. Resistenza al femminile in IV Zona Operativa, tra La Spezia e Lunigiana” di Giorgio Pagano e Maria Cristina Mirabello – Domenica 14 Ottobre ore 16.30 a Calice al Cornoviglio
9 ottobre 2018 – 20:40 | No Comment

Presentazione di “Sebben che siamo donne. Resistenza al femminile in IV Zona Operativa, tra La Spezia e Lunigiana“di Giorgio Pagano e Maria Cristina MirabelloDomenica 14 Ottobre ore 16.30Calice al CornoviglioCastello Doria Malaspina
Prosegue il tour di …

Leggi articolo intero »
Crisi climatica e nuove politiche energetiche

Economia, società, politica: anticorpi alla crisi

Quale scuola per l’Italia

Religioni e politica

Ripensare il Mediterraneo un compito dell’Europa

Città della Spezia Rubrica Luci della città »

Enel, i quattro errori da evitare
12 ottobre 2018 – 08:50 | Nessun commento
La Spezia, la centrale Enel dalla collina di Brigola (2015) (foto Giorgio Pagano)

La Spezia, la centrale Enel dalla collina di Brigola
(2015) (foto Giorgio Pagano)

Città della Spezia, 7 ottobre 2018 – La vicenda dell’Enel ha assunto un carattere surreale. Nel 2015 era stata l’Enel, non il Comune, ad annunciare che i due gruppi a metano sarebbero stati subito chiusi e dismessi -a causa del forte costo del gas- e che il gruppo a carbone sarebbe restato in esercizio fino al 2021, data di scadenza dell’Autorizzazione Integrata Ambientale (AIA). Circa il futuro, l’Enel definiva il sito dotato di “capacità attrattiva notevole per chi abbia idee e soldi da investire”, pensando quantomeno di suddividere il costo della bonifica con i privati interessati al riuso delle aree.
Successivamente sul punto del riuso delle aree c’è stato uno studio dell’Enea, ma nulla di rilevante: sostanzialmente aria fritta.
In questi giorni si sono sentite parole quanto meno sorprendenti. Il Sindaco ha annunciato con enfasi che la chiusura dell’impianto a carbone della centrale è stata fissata al 2021. Ma non era stato deciso tre anni fa?
Poi la maggioranza che governa la città -meno la “scheggia” di Guerri e Baldino Caratozzolo- ha sostenuto che bisogna aspettare la Strategia energetica nazionale del nuovo Governo, salvo poi, in Consiglio Comunale, votare un ordine del giorno in cui si afferma che sarebbe bene che l’Enel restasse, in particolare con un gruppo a gas. Ma non si doveva aspettare la Strategia del nuovo Governo?
Già la tesi dell’attesa è un errore. Un Comune, tanto più se sede di una centrale, deve avere una sua idea della Strategia energetica nazionale, e battersi per realizzarla. Se si pensa che il futuro è nelle energie rinnovabili e non nel carbone e nel gas, allora bisogna essere conseguenti. Un modo c’è: un Piano Urbanistico Operativo, integrato dalla Valutazione Ambientale Strategica e da validi processi partecipativi, che stabilisca quali attività potranno finire in quell’area anche se restasse industriale e che escluda le categorie più pericolose, come le industrie insalubri. Inoltre il Comune può esercitare la sua competenza in campo sanitario e dotarsi di studi sia sul danno sanitario oggi prodotto dall’impianto a carbone sia sull’impatto sanitario degli impianti futuri di cui si discute.

Leggi articolo intero »

Popularity: 1%

Di troppo turismo si muore
5 ottobre 2018 – 08:21 | Nessun commento

Città della Spezia, 30 settembre 2018 – Il mondo viaggia sempre di più. Secondo le stime della World Tourism organisation, nel 2017 un miliardo e trecento milioni di persone ha fatto almeno un viaggio. E …

Spezia e i carri armati contro il Sessantotto
29 settembre 2018 – 08:50 | Nessun commento
Spezia e i carri armati contro il Sessantotto

Città della Spezia, 23 settembre 2018 – Sono trascorsi cinquant’anni dall’occupazione sovietica della Cecoslovacchia: un’invasione armata contro il tentativo di conquistare il “socialismo cecoslovacco”, il “socialismo dal volto umano” che …

Presentazione di “Sebben che siamo donne. Resistenza al femminile in IV Zona Operativa, tra La Spezia e Lunigiana” di Giorgio Pagano e Maria Cristina Mirabello – Sabato 6 Ottobre ore 15.30 a Pontremoli
29 settembre 2018 – 08:46 | Nessun commento
Presentazione di “Sebben che siamo donne. Resistenza al femminile in IV Zona Operativa, tra La Spezia e Lunigiana” di Giorgio Pagano e Maria Cristina Mirabello – Sabato 6 Ottobre ore 15.30 a Pontremoli

Presentazione di “Sebben che siamo donne. Resistenza al femminile in IV Zona Operativa, tra La Spezia e Lunigiana“di Giorgio Pagano e Maria Cristina MirabelloSabato 6 Ottobre ore 15.30 a PontremoliStanze del Teatro della Rosa
Il libro …

Dalla Resistenza alla Costituzione fino al revisionismo attuale
26 settembre 2018 – 16:28 | Nessun commento

LA DEMOCRAZIA E’ FIGLIA DELLA RESISTENZA:
DALL’ANTIFASCISMO ALLA LOTTA PARTIGIANA
Biennale sulla Resistenza
Tavola rotonda
DALLA RESISTENZA ALLA COSTITUZIONE FINO AL REVISIONISMO ATTUALE

Intervento di
GIORGIO PAGANO
Copresidente del Comitato Unitario della Resistenza
Cari amici,
il mio impegno di cooperante mi ha portato in …

Ospedale, il Comune deve farsi sentire
24 settembre 2018 – 08:08 | Nessun commento

Il Secolo XIX locale, 22 settembre 2018 – Sul tema del nuovo Ospedale la politica locale, istituzioni e partiti insieme, dovrebbe restituire ai cittadini la dimensione della condivisione di un comune spazio civile e dimostrare …

Genova, un mese dopo
21 settembre 2018 – 08:48 | Nessun commento
Genova, un mese dopo

Città della Spezia, 16 settembre 2018 – Dopo “Marrakech, diario africano”, la rubrica non può che ripartire dal fatto che più ci ha sconvolti in questa fase, giusto un mese fa: il dramma del crollo …

Le molte Afriche e l’Agenda ONU 2030
18 settembre 2018 – 08:13 | Nessun commento
Le molte Afriche e l’Agenda ONU 2030

Città della Spezia, 8 settembre 2018 – Marrakech è una città profondamente diseguale al suo interno. E ancor più lo è il Marocco, dove è enorme il distacco tra aree urbane e aree rurali. …

Un’utopia per realisti attuare l’Agenda ONU 2030 nelle città e nei territori
15 settembre 2018 – 09:30 | Nessun commento

MICROMEGA, 8 settembre 2018 – La ripresa dell’economia mondiale, seppur modesta e non generalizzata, è accompagnata da un peggioramento della situazione sociale (persone afflitte dalla fame e dalla povertà, aumento delle diseguaglianze) e da un …

Cassego, i cinquantanni del doposcuola
11 settembre 2018 – 11:20 | Nessun commento

Il Secolo XIX locale, 4 settembre 2018 – Il 4 luglio 1968don Sandro Lagomarsini, sarzanese, diventò parroco di Cassego, nelle montagne della Val di Vara.Iniziò subito il doposcuola, con l’aiuto di alcuni amici. “Abbiamo aiutato …

Marocco, il muro nel deserto
8 settembre 2018 – 07:39 | Nessun commento
Marocco, il muro nel deserto

Città della Spezia, 2 settembre 2018 – C’è un muro anche in Marocco. Un muro nel deserto del Sahara occidentale, l’ex Sahara spagnolo. Un muro di sabbia e di mine, costruito dal Marocco per costringere …

Cambiare la vita o conquistare il potere?
5 settembre 2018 – 08:49 | Nessun commento

Vittorio Foa, “La Gerusalemme rimandata”, Einaudi, Torino, 1985
Bruno Trentin, “La città del lavoro”, Feltrinelli, 1997
Vittorio Foa e Bruno Trentin si conobbero a Milano il giorno prima della Liberazione. Insieme scrissero l’appello alle Brigate di “Giustizia …

Presentazione di “Sebben che siamo donne. Resistenza al femminile in IV Zona Operativa, tra La Spezia e Lunigiana” di Giorgio Pagano e Maria Cristina Mirabello – Venerdì 14 Settembre ore 21 a Varese Ligure
3 settembre 2018 – 14:52 | Nessun commento
Presentazione di “Sebben che siamo donne. Resistenza al femminile in IV Zona Operativa, tra La Spezia e Lunigiana” di Giorgio Pagano e Maria Cristina Mirabello – Venerdì 14 Settembre ore 21 a Varese Ligure

Presentazione di “Sebben che siamo donne. Resistenza al femminile in IV Zona Operativa, tra La Spezia e Lunigiana“di Giorgio Pagano e Maria Cristina MirabelloVenerdì 14 Settembre ore 21 a Varese LigureSala del Castello
Il libro di …

Storie di re, contadini, minatori e donne nel Marocco che cambia
1 settembre 2018 – 09:15 | Nessun commento
Storie di re, contadini, minatori e donne nel Marocco che cambia

Città della Spezia, 26 agosto 2018 – Per me il Marocco è solamentela città di Marrakech, quella della sequenza di apertura del film “L’uomo che sapeva troppo” di Alfred Hitchcock, con l’inseguimento nel suq e …

Non dimentichiamo l’opera di Pischedda
29 agosto 2018 – 08:13 | Nessun commento

Il Secolo XIX, 26 agosto 2018 – Il giorno dell’ultimo saluto ad Antonello Pischedda, Andrea Orlando, appena fuori dalla chiesa, mi ha detto: “E’ la fine di un’epoca”. Ho pensato agli oltre trent’anni di collaborazione, …

La città rossa
25 agosto 2018 – 08:44 | Nessun commento
La città rossa

Città della Spezia, 19 agosto 2018 – Marrakech è la “città rossa”: le sue mura e tutti i suoi edifici hanno un colore rosso ocra. Anche la città nuova, fatta di grandi piazze, viali alberati …

Povera Europa
18 agosto 2018 – 09:12 | Nessun commento
Povera Europa

Città della Spezia, 12 agosto 2018 – L’Europa è in una crisi profondissima eppure è sempre più necessaria: per la pace e per dare ossigeno alla democrazia,che è asfittica perché carente di quella giustizia sociale …

Festa del Libro di Montereggio, Paese dei librai – Dal 18 al 26 Agosto
16 agosto 2018 – 22:57 | Nessun commento
Festa del Libro di Montereggio, Paese dei librai – Dal 18 al 26 Agosto

Montereggio, Paese dei LibraiXV FESTA DEL LIBROdal 18 al 26 agosto 2018
Mercato del libro raro, usato e d’occasioneIncontri con gli autori, interviste e lettureMontereggio, Comune di Mulazzo (MS)
IL 18 AGOSTO TORNANO I “CACCIATORI DI LIBRI”.
Torna …

“E’ la mia Europa e la voglio condividere” – Festa dell’Unione Europea 2018 – Castello di Lusuolo, 12 Maggio 2018 – Intervento di Giorgio Pagano
12 agosto 2018 – 08:35 | Nessun commento

Intervento di Giorgio Pagano
Presidente dell’Associazione Culturale Mediterraneo
e dell’Associazione Funzionari senza Frontiere
Lo scrittore spagnolo Javier Cercas, nella sua prolusione al Salone del Libro di Torino, ha detto:
“Non so bene cosa sia l’Europa… so che per molta …

Il Porrajmos, l’altro olocausto
12 agosto 2018 – 08:31 | Nessun commento
Il Porrajmos, l’altro olocausto

Città della Spezia, 5 agosto 2018 – “Ho percorso lunghe strade, ho incontrato rom felici. Una volta avevo una grande famiglia, la legione nera li ha uccisi”. Sono le parole dolenti di “Gelem, Gelem”, l’inno …

25 luglio, riscopriamo la speranza
4 agosto 2018 – 08:30 | Nessun commento
25 luglio, riscopriamo la speranza

Città della Spezia, 29 luglio 2018 – Se nella prima guerra mondiale l’Italia era entrata impreparata, nella seconda entrò impreparatissima. Benito Mussolini decise l’entrata in guerra a fianco della Germania di Adolf Hitler, convinto che …