Africa e Covid-19 Storie da un continente in bilico
25 maggio 2020 – 14:23 | No Comment

Africa e Covid-19 Storie da un continente in bilico
Il Covid-19 non ha risparmiato l’Africa. La diffusione è minore, ma rischiano di morire tra le 300 mila e i 3,3 milioni di persone. La salute dell’Africa …

Leggi articolo intero »
Crisi climatica e nuove politiche energetiche

Economia, società, politica: anticorpi alla crisi

Quale scuola per l’Italia

Religioni e politica

Ripensare il Mediterraneo un compito dell’Europa

Il Secolo XIX nazionale »

Valeriano, la verità sulla morte del soldato tedesco
3 luglio 2020 – 08:26 | Nessun commento

Il Secolo XIX, 1° luglio 2020 – Nell’articolo sul Secolo XIX del 26 giugno “Ucciso 75 anni fa a Vezzano, ora cercate i resti di quel soldato”, “un gruppo di appassionati di storia di guerra” propone di ritrovare un fante tedesco, “per riconsegnare le spoglie ai familiari”. Si sostiene che il nazista “sia stato lasciato nel suo cappotto, com’era, per rispetto” e sepolto vicino al cimitero di Valeriano; e che “una quarantina di anni fa la sua famiglia sia scesa dalla Germania a Vezzano per cercarlo, senza riuscirci”.
Le testimonianze di due partigiani di Valeriano del Battaglione “Zignago” della Colonna Giustizia e Libertà -ancora in vita, da me ben conosciuti- consentono di ricostruire la vicenda in ogni dettaglio.
Il 23 aprile, mentre le SAP (Squadre di Azione Patriottica) prendevano pacificamente il controllo della città, abbandonata da nazisti e fascisti in fuga, i partigiani dello “Zignago”, guidati dal comandante Amelio Guerrieri, scesero da Valeriano per occupare Migliarina e il porto. Le altre Brigate scesero dalla Foce per occupare l’Arsenale. Lo “Zignago” da Follo giunse a Bastremoli e da lì a Valeriano. Amelio si recò a Montalbano per piazzare alcuni mitragliatori. A Valeriano, vicino al cimitero, comparve un gruppo di tedeschi in fuga, guidato da un soldato con un drappo bianco in mano in segno di resa. Quando il tedesco si avvicinò cominciò a sparare. Un partigiano, in risposta, sparò e lo uccise. Gli altri tedeschi si dileguarono, “il traditore” fu sepolto vicino al luogo della morte. Dopo la Liberazione i familiari vennero a raccogliere la salma per portarla in Germania.

Leggi articolo intero »

Popularity: 1%

Passione, la virtù mancante
28 giugno 2020 – 14:37 | Nessun commento
Passione, la virtù mancante

Città della Spezia, 21 giugno 2020 – Gli Stati Uniti sono a un passaggio aspro della loro storia: pandemia, disoccupazione, diseguaglianze, rivolta. Fenomeni tutti aggravati dal fatto di avere al timone del Paese il leader …

Le armi all’Egitto vietate per legge
24 giugno 2020 – 22:08 | Nessun commento

Il Secolo XIX nazionale, 18 giugno 2020 – L’articolo di Francesca Paci su “Il Secolo XIX” del 16 giugno ci fa capire che Paese è oggi l’Egitto, dopo il golpe del generale Al Sisi nel …

L’unità di tutte le vittime, da Aigues-Mortes a Minneapolis
21 giugno 2020 – 14:32 | Nessun commento
L’unità di tutte le vittime, da Aigues-Mortes a Minneapolis

Città della Spezia, 14 giugno 2020 – Domenica scorsa ho partecipato, in piazza Mentana, a una bella manifestazione organizzata da due ragazze, Camilla e Lucilla, e dai loro amici: un sit-in antirazzista, nell’ambito della mobilitazione …

Difendiamo il dialogo politico base della vera democrazia
18 giugno 2020 – 14:24 | Nessun commento

Il Secolo XIX nazionale, 9 giugno 2020 – Il programma più ambizioso per la ricostruzione del Paese lo ha espresso il Presidente della Repubblica: “C’è qualcosa che viene prima della politica e che segna il …

Il nuovo faraone armato dall’Italia
14 giugno 2020 – 14:42 | Nessun commento
Il nuovo faraone armato dall’Italia

Città della Spezia, 7 giugno 2020 – In piazza Tahrir, nel cuore del Cairo, tutto è cambiato. Non ci sono più le tende, gli assembramenti di giovani, i graffiti sui muri. Ci sono invece camionette, …

Scuola, non basta il tablet
10 giugno 2020 – 08:32 | Nessun commento
Scuola, non basta il tablet

Città della Spezia, 31 maggio 2020 – Ho avuto la fortuna di frequentare tutti gli ordini di scuola, dalla elementare all’Università. “Da grande” avrei voluto sedermi dalla parte dell’insegnante: fu, per molti anni, il mio …

Africa, Covid e ambiente: quando la natura si ribella
7 giugno 2020 – 08:24 | Nessun commento
Africa, Covid e ambiente: quando la natura si ribella

Conversazione con Giorgio Paganodi Umberto CostamagnaLa Gazzetta della Spezia, 2 giugno 2020
L’ex sindaco della Spezia ha pubblicato un libro che è una sorta di “narrazione collettiva” sull’Africa ai tempi della pandemia.
Giorgio Pagano, 65 anni, per …

L’Africa e il coronavirus, Pagano racconta in un ebook un continente in bilico
4 giugno 2020 – 23:33 | Nessun commento
L’Africa e il coronavirus, Pagano racconta in un ebook un continente in bilico

Intervista di Thomas De Luca a Giorgio Pagano
Città della Spezia, 1° giugno 2020 – La pandemia non ha fermato la voglia di conoscenza e di condivisione di Giorgio Pagano. L’ex sindaco ha infatti da poco …

La dignità e la libertà dei lavoratori e il grande sole rosso
31 maggio 2020 – 14:29 | Nessun commento
La dignità e la libertà dei lavoratori e il grande sole rosso

Città della Spezia, 24 maggio 2020 – I giornali e la Tv, negli anni Cinquanta e Sessanta, non raccontavano come si lavorava nelle fabbriche, come la classe operaia fosse stata disarmata e privata di ogni …

Riflessioni su Silvia Romano e il futuro della cooperazione
29 maggio 2020 – 22:19 | Nessun commento

Il Secolo XIX, 23 maggio 2020 – La liberazione di Silvia Romano impone una riflessione sul tema della sicurezza di chi svolge attività di cooperazione internazionale. Per evitare che prevalga la tesi: “Se le vanno …

Anche la città deve guarire
24 maggio 2020 – 14:33 | Nessun commento
Anche la città deve guarire

Città della Spezia, 17 maggio 2020 – Mentre dovremmo fare in modo che la pandemia acceleri quella svolta ecologica che, pur tra tante difficoltà, era iniziata, rischiamo, in realtà, di andare nella direzione opposta. Le …

Andrea Gianella, simbolo di una generazione che sta pagando con migliaia di morti l’attacco alla sanità pubblica
21 maggio 2020 – 10:03 | Nessun commento

Città della Spezia, Gazzetta della Spezia, Il Secolo XIX, 18 maggio 2020 – Il virus si è portato via anche Andrea Gianella. Aveva qualche anno in più di me, nella vita l’ho incrociato tardi: grazie …

Il ritorno dello Stato
17 maggio 2020 – 11:54 | Nessun commento
Il ritorno dello Stato

Città della Spezia, 10 maggio 2020 – “Lo Stato non è la soluzione, è il problema”, diceva negli anni Ottanta il Presidente americano Ronald Reagan. Da quello slogan, che ben sintetizzava le politiche neoliberiste, scaturì …

La guerra contro il virus si vince nel territorio
14 maggio 2020 – 08:11 | Nessun commento

Il Secolo XIX Nazionale, 9 maggio 2020 – Gino Piarulli e la moglie Nini, sarzanesi, colpiti dal Covid-19, ora stanno bene. Racconta Gino: “La prima ad ammalarsi è stata Nini, con la febbre a 40. …

Ripensiamo il lavoro
10 maggio 2020 – 10:58 | Nessun commento
Ripensiamo il lavoro

Città della Spezia, 3 maggio 2020 – Le piazze vuote del Primo Maggio -per la prima volta dopo settantacinque anni- hanno fatto riflettere sul dramma del lavoro oggi, e sulle tante incertezze che riguardano il …

Covid-19 due mesi dopo. Impariamo dagli errori
3 maggio 2020 – 22:33 | Nessun commento
Covid-19 due mesi dopo. Impariamo dagli errori

Città della Spezia, 26 aprile 2020 – Sono passati più di due mesi da quel 20 febbraio. Ora sappiamo che il virus era già in Italia a gennaio, forse a dicembre. All’inizio pensavamo che tutto …

Umberto, Carmen e quella grande voglia di libertà
30 aprile 2020 – 08:04 | Nessun commento

Città della Spezia, Il Secolo XIX 25 aprile 2020 – Qualche giorno fa i condomini di un palazzo del centro si sono affacciati alle finestre per augurare buon compleanno al partigiano Umberto Bellavigna “William”, che …

Hasta siempre Lucho
26 aprile 2020 – 14:24 | Nessun commento
Hasta siempre Lucho

Città della Spezia, 19 aprile 2020 – Dopo la morte di Luis “Lucho” Sepulveda mi hanno scritto tanti amici. Anche dall’Africa e dalla Palestina. Da Sao Tomé e Principe un amico ha ricordato una delle …

Un mondo da ricostruire dopo la pandemia
23 aprile 2020 – 09:37 | Nessun commento

Il Secolo XIX nazionale, 18 aprile 2020 – Oltre trent’anni fa il sociologo tedesco Ulrich Beck (“La società del rischio”, 1986) aveva previsto ciò che sta accadendo: il passaggio dalla “società industriale” alla “società del …

Dobbiamo scegliere che cosa conta e che cosa passa
19 aprile 2020 – 17:38 | Nessun commento
Dobbiamo scegliere che cosa conta e che cosa passa

Città della Spezia, 12 aprile 2020 – Su “Città della Spezia”, nel mio diario da Sao Tomé e Principe, qualche anno fa ho raccontato la straordinaria bellezza della foresta primaria africana, il dramma della deforestazione, …