Auguri di Buon Natale e di un Anno nuovo di Pace
24 Dicembre 2021 – 23:05

Il presidente Giorgio Pagano e il vicepresidente Gianluca Solfaroli augurano Buon Natale e un nuovo Anno di Pace

Leggi articolo intero »
Crisi climatica e nuove politiche energetiche

Economia, società, politica: anticorpi alla crisi

Quale scuola per l’Italia

Religioni e politica

Ripensare il Mediterraneo un compito dell’Europa

Home » Economia, società, politica: anticorpi alla crisi

Presentazione di “La rivoluzione non è che un sentimento. Venti interviste a vent’anni dal G8 di Genova”. Venerdì 10 dicembre ore 17 a Sarzana

a cura di in data 4 Dicembre 2021 – 22:40Nessun commento

Invito

Sarzana
Sala della Repubblica
Venerdì 10 Dicembre, ore 17

Venerdì 10 dicembre ore 17 alla Sala della Repubblica di Sarzana sarà presentato il libro “La rivoluzione non è che un sentimento. Venti interviste a vent’anni dal G8 di Genova” (ETS Edizioni), a cura di Archivi della Resistenza. Presenterà il libro Giorgio Pagano (Associazione Culturale Mediterraneo), quindi seguiranno le parole di Francesco Marchese (Arci Valdimagra), Nicola Caprioni (Circolo Pertini), dei curatori di Archivi della Resistenza, e dei testimoni presenti a Genova 2001, Fabio Sommovigo e Mauro Degl’Innocenti, interventi coordinati da Denise Murgia (ANPI Sarzana).
Le venti interviste che formano il libro trasmettono voci e visioni che di quel luglio 2001 raccontano la cronaca, le istanze del movimento dei movimenti, le violenze di piazza, la repressione e le torture della polizia, le ragioni ideali che sostenevano con convinzione che “un altro mondo è possibile”, ormai una vitale necessità. Le persone interpellate partono da esperienze diverse: militanti, attivisti, scrittori, giornalisti, legali, religiosi, studenti, infermieri, giovani dei centri sociali, vittime di pestaggi. Vent’anni fa molte storie individuali hanno condiviso un percorso collettivo brutalmente interrotto, tanto da poter parlare di un prima e un dopo Genova, di un punto di rottura per l’impegno sociale di molti giovani di quella generazione. Per quella generazione “E tu, c’eri a Genova?” è una domanda che, pur senza anno, senza contesto, identifica immediatamente un luogo, un tempo e una tensione ideale. È un bene riscoprire i desideri di quei giorni, analizzarne gli errori, individuare i criminali difensori dello status quo di allora. Potrebbe tornare utile per il mondo nuovo di cui abbiamo bisogno oggi.

Prenotazione al 349.0855702 e accesso con green pass o tampone negativo.

Questa la scheda del libro:
http://www.edizioniets.com/scheda.asp?n=9788846761552

Popularity: 2%