Presentazione del libro di FARID ADLY<br />CAPIRE IL CORANO<br />Martedì 25 febbraio ore 17 Auditorium Biblioteca Beghi
17 febbraio 2020 – 23:00 | No Comment

L’ASSESSORATO ALLA CULTURA DI FOSDINOVO E L’ASSOCIAZIONE CULTURALE MEDITERRANEO
ORGANIZZANO UN CICLO DI INIZIATIVE SUL TEMA DELL’ESILIO
L’Assessorato alla Cultura del Comune di Fosdinovo e l’Associazione Culturale Mediterraneo della Spezia hanno concordato di avviare una collaborazione per …

Leggi articolo intero »
Crisi climatica e nuove politiche energetiche

Economia, società, politica: anticorpi alla crisi

Quale scuola per l’Italia

Religioni e politica

Ripensare il Mediterraneo un compito dell’Europa

Home » Quale scuola per l'Italia

Massimo Toschi e Lapo Pistelli incontrano gli studenti spezzini

a cura di in data 14 novembre 2013 – 13:24Nessun commento

Massimo Toschi e Lapo Pistelli incontrano gli studenti spezzini

Lunedì 18 novembre ore 10,30 sala Dante

Lunedì 18 novembre alle 10,30 in sala Dante, per iniziativa dell’Associazione Culturale Mediterraneo, della Consulta Studentesca Provinciale e della Federazione degli Studenti, verrà presentato il libro di Massimo Toschi ‘Un “abile per la pace”’. Sarà presente l’autore, interverrà il Viceministro agli Affari Esteri on. Lapo Pistelli. Toschi è attualmente consigliere del Presidente della Regione Toscana per la cooperazione internazionale e i diritti delle persone disabili. Nel titolo si riassume perfettamente lo straordinario percorso che l’autore racconta. Disabile per una poliomelite contratta da bambino, destinato a una vita in carrozzella e piena di ostacoli, Toschi si è sempre impegnato a fianco dei poveri e per la pace. Dal 2000 ad oggi ha lavorato in molti Paesi in via di sviluppo per dar vita  a progetti di sostegno umanitario, di riconciliazione e di fraternità. “La mia disabilità -scrive- mi ha insegnato che c’è un’unica forza che cambia il mondo: la forza della mitezza, che fa dei poveri i maestri di pace… I progetti costruiti a Fontem, a Gaza, in Sudafrica,in Eritrea, nel Medio Oriente o nella riva sud del Mediterraneo non solo rappresentano un sostegno umanitario, ma soprattutto mostrano che la riconciliazione è possibile, che la fraternità cambia la storia, che la pace non è illusione o una parola senza forza”.

“Un libro straordinario, che ogni giovane dovrebbe leggere: per capire dove va il mondo globale e che cosa fare per cambiarlo, per capire la disabilità, per capire la politica”: così Giorgio Pagano ha presentato “Un ‘abile per la pace’” di Massimo Toschi in sala Dante, presenti molti studenti spezzini su invito dell’Associazione Culturale Mediterraneo, della Consulta Studentesca Provinciale e della Federazione degli Studenti. “C’è un rapporto molto stretto tra la mia vita di disabile e la storia del mio impegno per i bambini amputati, feriti, malati, in Algeria come in Palestina o in Congo -ha detto Massimo Toschi, consigliere del Presidente della Regione Toscana per la cooperazione internazionale e per i diritti delle persone disabili- perché la malattia è stata per me occasione di incontro con gli altri e mi ha dato sensibilità e credibilità”. In tutte le missioni umanitarie e di cooperazione, ha proseguito Toschi, “l’arrivo, per la prima volta, di un occidentale in carrozzina ha fatto capire più di ogni altra cosa alle vittime e agli ultimi che io ero davvero dalla loro parte”. La carrozzina “è diventata così strumento di una grande politica, perché la grande politica domanda due cose, il linguaggio della verità e il linguaggio che mette in gioco la tua persona, la tua coerenza”. La grande politica, ha commentato Pagano, “esige coerenza tra visione del futuro e gesti quotidiani, è innanzitutto cambiamento personale come condizione del cambiamento sociale”. E’ una concezione della politica, ha proseguito il Presidente di Mediterraneo, “che mi ha cambiato in questi anni, e di cui sono debitore a grandi persone come don Andrea Gallo e Massimo Toschi”. E Toschi ha esortato i ragazzi: “Se cambiate voi cambia la politica”. Stimolato dalle domande di Federico Figura, della Federazione degli Studenti, e di altri ragazzi presenti in sala, Toschi ha risposto a molte domande, insistendo sulla “cooperazione per la riconciliazione e il perdono, fondata sul riconoscimento dell’altro”, sulla scia degli insegnamenti di Nelson Mandela e di David Grossman. Sulla pace in Medio Oriente, Toschi ha detto: “Oggi Israele ha il peggior governo possibile, ma con uno sforzo maggiore della comunità internazionale e di ciascuno di noi, si può raggiungere un accordo di pace… sono ottimista, perché dopo aver evitato la guerra in Siria, che sembrava imminente, abbiamo svoltato: la Siria ha rinunciato alle armi chimiche, l’Iran presenta un volto più umano”. Ora, ha concluso, “Obama dovrebbe avere più coraggio” e “voi ragazzi, con i viaggi scolastici, dovreste andare in Israele e in Palestina e, con internet, dovreste conoscere ragazzi israeliani e palestinesi e spingerli al dialogo e alla riconciliazione”.

E’ possibile scaricare tutto il materiale in formato .ZIP dal seguente link:

Massimo Toschi e Lapo Pistelli incontrano gli studenti spezzini.

 

Popularity: 7%